Tunnel carpale: 3 rimedi che non conoscevi

La sindrome del tunnel carpale rientra nel novero delle neuropatie periferiche. Si tratta, cioè, di una patologia del sistema nervoso che colpisce le strutture del polso. A livello della base del palmo della mano è infatti localizzata una strettoia anatomica, il tunnel carpale appunto, chiuso posteriormente dalle ossa del carpo ed anteriormente dal legamento trasverso. Questo canale è attraversato dal nervo mediano la cui compressione genera la sindrome di cui sopra.

Sintomi e cause

I soggetti che soffrono di questo disturbo (le donne ne risultano colpite con una frequenza tre volte superiore a quella degli uomini) avvertono dolore al polso e alle dita delle mani, in particolare alle prime tre, ossia pollice, indice e medio; intorpidimento e formicolio delle dita coinvolte. Tutto questo determina inevitabilmente una limitazione dei movimenti della mano, se non addirittura l’impossibilità quando il dolore si fa più acuto. Il peggioramento dei sintomi si registra soprattutto nelle ore notturne ed al risveglio, impedendo spesso un buon riposo.

Se all’origine di questa patologia vi può essere una predisposizione genetica è indubbio che certe attività, più di altre, ne favoriscono l’insorgenza. Si tratta di quei lavori che richiedono movimenti ripetitivi della mano ed in genere dell’arto superiore. Ma non pensate solo alle attività manuali: chi fa un lavoro d’ufficio e utilizza spesso il computer corre il medesimo rischio.
Anche lo stress psicofisico, i cambiamenti ormonali legati alla gravidanza, altre patologie come l’artrite reumatoide o il diabete e, infine, un’alimentazione scorretta, possono essere associati alla sindrome del tunnel carpale.

Tunnel carpale: rimedi naturali

Se l‘intervento chirurgico si rivela risolutivo nella maggior parte dei casi, liberando il nervo mediano dalle compressioni che causano il dolore, è vero anche che esistono dei rimedi naturali che possono scongiurarlo. Prestare attenzione al proprio corpo e non trascurare i sintomi, soprattutto nella fase meno acuta della patologia, permette di intervenire in tempo e di alleviare l’infiammazione.

Agopuntura

Un primo aiuto arriva dalla Medicina Tradizionale Cinese che interpreta la sindrome del tunnel carpale come una stasi di sangue nei meridiani del polso e della mano, causata da compressione dovuta ad un microtrauma, associata solitamente a manifestazioni dolorose indotte da fattori ambientali, movimenti ripetitivi dell’arto interessato, predisposizione. Ne consegue un difetto di circolazione del sangue e del Qi (energia vitale) che sono impossibilitati a raggiungere le dita della mano in modo continuo. Ciò spiegherebbe il formicolio, costantemente presente come sintomo accanto al dolore.
Partendo da questo presupposto, la correlazione tunnel carpale e agopuntura è presto spiegata. Le microferite prodotte dall’inserimento, per niente doloroso, di piccoli aghi nella pelle stimolano l’organismo a produrre sostanze come le endorfine, dagli effetti antidolorifici e antinfiammatori. Sebbene siano necessari ulteriori studi per confermare i risultati, quelli già effettuati hanno evidenziato l’efficacia di questo trattamento nella riduzione della sintomatologia associata a tale patologia, soprattutto se trattata precocemente nella sua fase di grado lieve-moderato.

Integratori

Per contrastare l’infiammazione del nervo mediano che è all’origine del dolore è possibile aumentare l’apporto nutrizionale di molecole antinfiammatorie come l’omega 3, le vitamine B6, C ed E, i flavonoidi. La maggior parte di questi nutrienti li trovate in frutta e verdura. L’omega 3 è presente naturalmente nell’olio di semi di lino e nell’olio di soia; la vitamina B6 nel riso integrale e nelle verdure a foglia verde; i flavonoidi in agrumi, frutti di bosco, uva. Una corretta alimentazione è molto spesso il miglior punto di partenza.

Erbe, piante e miscele

In natura esistono diverse piante officinali che hanno efficaci proprietà antinfiammatorie. Molte vengono usate anche nelle nostre cucine. Basti pensare ad aglio e cipolla, alla curcuma, allo zenzero. Un impacco fatto con una miscela preparata con un cucchiaio di zenzero grattugiato, menta ed eucalipto, da applicare freddo, vi recherà un immediato sollievo. Allo stesso modo potete utilizzare del rosmarino per preparare un infuso precedendone l’applicazione con un delicato massaggio del polso dolorante con olio di cipresso, dall’eccellente effetto disinfiammante.

Consigli ergonomici e ginnastica

Stare molte ore al computer o con il telefonino in mano è una delle cause più frequenti della sindrome del tunnel carpale. Prestare attenzione a dei semplici accorgimenti, come poggiare in maniera corretta i polsi sulle apposite aree della tastiera o usare mouse ergonomici, può prevenire l’insorgere della patologia. Anche alcuni semplici esercizi possono risultare molto utili. Basta roteare i polsi in senso orario ed antiorario per circa un minuto, oppure prendere il pollice destro con il sinistro e tirarli un pochino.

Autore dell'articolo: Diego