Punti riflessi dei piedi: ecco come orientarsi

La riflessologia plantare è una pratica di vecchia scuola, un’arte che si tramanda sin dalla notte dei tempi, da generazione in generazione, per conoscere la quale può rivelarsi davvero utile una buona guida ai punti riflessi dei piedi.
Ma, prima di entrare nel merito delle caratteristiche di questo prezioso trattamento, sarebbe preferibile comprenderne a fondo come orientarsi, la natura, il funzionamento e gli obiettivi che ci si propone di raggiungere per il suo tramite. In altre parole, la sua essenza e la sua ragion d’essere.

Riflessi, stimoli ed energia: i punti cardine

La riflessologia ruota intorno alla presenza, nel nostro organismo, di punti di pressione presenti sul piede, aree che, se energicamente stimolate, possono interferire positivamente su altre parti del corpo. Un buon corso di riflessologia può aiutare ad orientarsi, il funzionamento, che trova il suo focus nell’energia.
Ad esempio, le aree presenti sulla punta delle dita dei piedi possono stimolare la testa, mentre la parte centrale del piede può agire di riflesso su cuore e torace.
Tutto quello che si deve fare è stimolare questi punti. Più facile a dirsi che a farsi, visto che, in verità, non è sufficiente certamente massaggiare queste aree per ottenere i risultati desiderati.
Ci vuole maestria e conoscenza, manualità e professionalità. Per questo è necessaria una mappa dei punti riflessi per massaggiare le giuste zone del piede.
Apprenderne l’arte è prezioso, considerato che l’applicazione della pressione ai piedi secondo i principi della riflessologia è in grado di migliorare, sensibilmente, la nostra condizione psico-fisica, grazie alla capacità, insita in questo trattamento, di riportare l’organismo ai suoi naturali e primordiali livelli di energia.

Riflessologia e sistema nervoso: ecco le interazioni

Per iniziare ad orientarsi nella stimolazione dei punti riflessi dei piedi occorre prendere le mosse dalla conoscenza di tutte le sfere in cui la riflessologia plantare si riflette e lavora.
Quindi, in primis, con il sistema nervoso centrale, cosa che ha luogo attraverso le terminazioni nervose dei nervi periferici. Allo scopo si deve andare ad applicare una pressione sulle terminazioni nervose periferiche, stimolando, appunto, il centro del nervo correlato a specifici organi del corpo.
Il piede, generalmente, è diviso in diverse zone e parti specifiche e su di esso si riflettono i diversi organi del corpo. Dal sistema nervoso partono informazioni importanti verso organi e ghiandole, dal centro alla periferia del corpo.
Uno stato di tensione, forte stress, agitazione vanno a innescare un corto circuito, una disarmonia, derivante appunto dal blocco del passaggio di informazioni.
Avere una buona capacità di orientamento significa anche questo, sapere come intervenire, sia pur indirettamente, sul sistema nervoso permettendo di lavorare correttamente.

La geografia del piede sinistro e del piede destro

Quello che ci si prefigge di ottenere è dare delle indicazioni chiare su come intervenire, con i giusti punti di pressione con cui lavorare.
È bene sapere in primis che il piede sinistro, quanto stimolato, è collegato di riflesso al lato sinistro del corpo e a tutti i suoi organi, stessa cosa vale per il piede destro, che è in collegamento riflesso con la parte destra del corpo.
La parte inferiore del piede, dalla punta al tallone, si riflette sulla colonna vertebrale, mentre gli alluci possono essere trattati in caso di mal di testa.
Problemi digestivi e mal di stomaco possono essere trattati stimolando la parte centrale del piede tramite una pressione che aiuta ad infondere energia, un massaggio profondo che rilassa lo stomaco e migliora la digestione.

Disporre di una buona conoscenza delle zone riflesse significa avere in mano uno strumento con cui contribuire a ritrovare il nostro benessere fisico e psichico.
Un’arma davvero potente, tramite la quale riportare il nostro organismo al suo primigenio equilibrio, a dispetto di tutto quanto intorno e fuori da esso vi va ad interferire.

Autore dell'articolo: berna00