Le principali cause dei problemi di erezione

Ogni tanto può capitare di avere qualche problema che riguarda come migliorare l’erezione e questo viene considerato nella maggior parte dei casi un fatto normale. Quando però questo fenomeno si registra spesso, l’erezione non avviene proprio oppure l’uomo non è in grado di mantenerla per un tempo sufficiente al compimento dell’atto sessuale allora si parla della comparsa di un disturbo da non sottovalutare. Se il problema riguarda episodi isolati non c’è da preoccuparsi infatti il più delle volte dipende da uno stato di stress o stanchezza, da un banale disturbo come un’influenza o da altri fattori passeggeri. Può succedere che questo problema venga considerato come una patologia di cui vergognarsi ma in realtà occorre preoccuparsi che dietro non si nascondano altri gravi problemi di salute tra cui la possibilità di subire un infarto o un ictus. Una delle soluzioni da intraprendere subito è quella di migliorare il proprio stile di vita seguendo un’alimentazione corretta e svolgendo un adeguato esercizio fisico.

Le principali cause dei problemi di erezione

Quando si presentano problemi frequenti e seri di erezione è fondamentale individuare le cause scatenanti in modo da trovare la soluzione più adatta a risolvere la situazione.

Tra le cause maggiori spiccano i fattori organici ossia la presenza di patologie come ipertensione, cardiopatie ischemica, diabete, disfunzioni ormonali, patologie neurologiche tra cui la sclerosi multipla ed ancora rileva avere affrontato degli interventi chirurgici nelle zone colpite dalla problematica. Anche alcuni farmaci come gli antidepressivi, antipsicotici e antitumorali possono contribuire alla comparsa dei sintomi della disfunzione erettile.

Oltre i fattori organici possono essere coinvolti anche quelli legati al tipo di vita seguita dall’individuo specie quando sono presenti eccessi alimentari, abuso di alcool o stupefacenti e fumo di sigaretta. Infine tra i fattori principali che determinano la disfunzione erettile possiamo trovare la comune ansia da prestazione, la perdita d’interesse o di passione verso il partner ed un senso costante di frustrazione e fallimento. Una delle cause più comuni è l’avanzare dell’età in quanto la qualità è la durata dell’erezione potrebbe essere minore e non più soddisfacente. In ogni caso quando compaiono i primi sintomi è consigliabile rivolgersi al proprio medico di famiglia che individuerà uno specialista in questo campo in grado di effettuare diagnosi e cura corretta. Esistono diverse soluzioni ai problemi di erezione che comprendono sia la somministrazione di farmaci che rimedi naturali. In commercio si possono trovare sia farmaci orali che aumentano il flusso sanguigno nel pene e sia delle terapie che aumentano i livelli di testosterone. Per quanto riguarda i rimedi naturali esistono terapie a base di ginseng, gingko, arginina e l’agopuntura. Vengono impiegate molte erbe e piante afrodisiache in grado di stimolare l’erezione e favorire il rapporto sessuale. Per ogni causa esiste comunque una cura specifica che deve essere indicata dallo specialista competente.

Autore dell'articolo: berna00