Dolore alla cervicale, quali sono i sintomi e le possibili cure

Il dolore alla cervicale affligge moltissime persone, anche giovani. Si tratta di un dolore che si localizza in corrispondenza del collo e che sovente raggiunge anche braccia e spalle. Le cause del dolore alla cervicale sono diverse, dal colpo d’aria alla postura errata e perfino allo stress. Il dolore può diventare talmente forte da rendere inattiva la persona colpita, ma non solo, tra i sintomi si segnalano anche vertigini e nausea.

Dolore alla cervicale, quali sono i sintomi

Dolore alla cervicaleI sintomi di questo disturbo sono tanti e diversi, per cui non sempre si arriva con rapidità alla diagnosi. Tra i più comuni il dolore al collo, o quello che comunemente viene chiamato torcicollo, formicolii, tachicardia, mal di testa, nausea, vertigini.

Ci sono però dei casi in cui il dolore alla cervicale irrigidisce talmente tanto i muscoli del collo da cagionare ulteriori disturbi, come per esempio all’udito. Delle volte, infatti, il paziente lamenta perdita d’udito da una o entrambe le orecchie. Il sintomo porta sovente alla diagnosi di ipoacusia improvvisa, ma se trattato con dei miorilassanti tende a sparire in un paio di settimane.

Le cause del dolore alla cervicale

Le cause del dolore alla cervicale, come abbiamo visto, sono diverse. Fondamentalmente una delle principali è la cattiva postura, ma possono essere anche delle malocclusioni dentali, un colpo di freddo, stress e tensioni emotive e, sicuramente, una scarsa attività fisica incide parecchio. Ci sono però alcuni casi in cui a causare il dolore alla cervicale è una lesione muscolare in seguito a un trauma di varia natura, in questi casi può essere indicata l’assunzione di vitamina B oltre ai farmaci antidolorifici.

La cura dei dolori alla cervicale

In ogni caso occorre trattare sicuramente i sintomi, ma è anche necessario intervenire per ridare fluidità ai muscoli coinvolti e sciogliere le eventuali tensioni. Ci sono dei programmi di riabilitazione sia per i casi di tensione muscolare o stress, sia per i casi di trauma.

Autore dell'articolo: Silvia