Cosa fare per combattere i mal di testa ricorrenti

Quasi una persona su cinque soffre di mal di testa ricorrenti (ultimi dati dal 2013), ma nonostante si tratti di un problema cosi’ comune, ci sono molto poche informazioni riguardo alle cause che lo innescano. Il mal di testa, infatti, viene di solito trattato come un problema neurologico, o di competenza dell’otorinolaringoiatra, quando invece nove mal di testa su dieci sono causati da problemi di tipo muscolare, e sarebbero quindi piu’ facilmente trattabili da un dentista gnatologo o da un fisioterapista. Dei mal di testa di tipo tensivo, la maggior parte sono causati da tensioni dei muscoli masticatori (massetere, pterigoidei e temporale), e si associa spesso a disturbi nelle zone circostanti la bocca, gli occhi e l’orecchio (ad esempio click quando apriamo e chiudiamo la bocca, oppure fischi continui alle orecchie, o difficoltà nella vista).

Questi sintomi associati al mal di testa sono quasi sempre riconducibili, a loro volta, alla tensione muscolare delle zone circostanti, e non è raro ritrovare persone con mal di collo e mal di schiena che si acuiscono durante gli episodi di emicrania. La strada migliore per curare questi problemi è di solito una visita presso un dentista gnatologo (un esempio in Veneto è lo Studio Dentistico Gnatos) eventualmente accompagnata da una visita presso un fisioterapista.

Questo studio di gnatologia a Verona è di solito in grado di curare il mal di testa usando apparecchi mobili o ginnastica mirata, con lo scopo di far rilassare i muscoli che causano il “mal di testa”. Se soffrite di mal di testa, cominciate quindi dal dentista, e non dal neurologo!

Le cause

La ricerca ha scoperto che durante un mal di testa (soprattutto per quelli a grappolo) c’è più attività nell’ipotalamo, un’area del cervello che controlla la temperatura corporea, la fame e la sete.

Può darsi che questa area del cervello rilasci sostanze chimiche che causano l’allargamento dei vasi sanguigni, determinando un maggiore flusso di sangue al cervello. Questo può causare mal di testa.

Perché questo potrebbe accadere è un mistero, ma è certo che l’alcol, un improvviso aumento di temperatura o l’esercizio nella stagione calda possono scatenare attacchi.

La natura ciclica del mal di testa a grappolo suggerisce che potrebbero essere collegati all’orologio biologico, che si trova nell’ipotalamo.

Autore dell'articolo: berna00