Massaggio Base e le sue tecniche

I massaggi

I massaggi hanno un’ origine antichissima: sono uno scambio energetico con il contatto di due persone.

Il massaggio serve ad eliminare la fatica, a rilassare, a consentire di far penetrare prodotti sulla pelle e ad alleviare i dolori. E’ la migliore forma di un trattamento medico.

Corso massaggio base

Il massaggio è un gesto naturale che è insito in noi perché lo facciamo quotidianamente quando massaggiamo una parte indolenzita del nostro corpo.

Si tratta semplicemente di un insieme di manovre che portano ad un benessere fisico e psichico allentando le tensioni. Ogni seduta è “sacra” perché stabilisce un contatto “comunicando” con la mente ed il corpo del paziente.

Ma per migliorare la tecnica e diventare anche dei professionisti del massaggio esiste un corso massaggio base in cui vengono insegnati i primi passi per avviarsi a questa disciplina.

I corsi sono organizzati da una Scuola Professionale per il Massaggio che rilasciano un attestato per iniziare la  professione di massaggiatore. Il corso di massaggio base dà la possibilità di lavorare come liberi professionisti collaborando sia con le strutture ma anche in forma autonoma.

Le tecniche base

E’ importante conoscere le tecniche base per poter affrontare iniziare un massaggio: le tecniche più professionali saranno un completamento a quelle basi.

La tecnica base ha 3 tipi di manovre essenziali da effettuare: lo sfioramento, la frizione e l’impastamento. Si tratta di tecniche diverse, ognuna con una funzione a sé: sono indicate per un tipo diverso di massaggio e per una precisa parte del corpo.

  • Lo sfioramento: è una tecnica che massaggia il corpo e precede altre manovre. In pratica è come se andasse a preparare la zona che poi riceverà il massaggio vero e proprio completando il lavoro anche con l’uso di oli e creme. Si tratta di un movimento più leggero rispetto agli altri.
  • Tecnica: posizionare le mani con i palmi rivolti verso il basso e farle scorrere sulla pelle, in modo alternato, senza mai fermarsi seguendo la direzione venosa. Servirà a migliorare la circolazione sanguigna e rilassare la muscolatura ed i nervi.
  • La frizione: è simile alla tecnica dello sfioramento ma più energica. Questa pressione va ad agire più in profondità: serve per rendere il muscolo più elastico, migliora la circolazione, il livello venoso e linfatico. Sono movimenti lenti che trattano il muscolo in modo traversale. La velocità potrebbe anche essere personalizzata in base al tipo di problema.
  • Tecnica: viene praticata con il palmo delle mani, con i pollici, con le nocche, con il dorso delle mani, ecc. Viene eseguita sia con entrambe le mani insieme ma anche con le mani in modo alternato. Il movimento dev’essere più pressante quando il massaggio è rivolto in direzione del cuore mentre al ritorno dev’essere più leggera.
  • L’impastamento: sono dei movimenti alternati. La manovra è simile proprio all’atto dell’impastare. Viene praticato per le zone del corpo con molta massa muscolare come cosce, fianchi e glutei.
  • Tecnica: viene eseguito con le mani ma potrebbe essere praticato con i pollici. Sarebbe una specie di spremitura del muscolo con rilascio. Movimento che giunge in profondità in modo da alleviare la tensione muscolare e stimolare la parte non superficiale della pelle.

Per tutti i tipi di massaggi è importante non staccare mai le mani dal corpo del ricevente, quindi, una mano deve assolutamente essere sempre appoggiata sul suo corpo.

Autore dell'articolo: berna00